La Mitologia di Lost – I segreti dell’Isola spiegati

La Mitologia di Lost – I segreti dell’Isola spiegati

La storia della serie televisiva Lost si basa su un “pattern” impalpabile ma innegabile. Gran parte dei personaggi sono legati tra loro da prima di conoscersi. La serie di numeri 4 8 15 16 23 42 ricorre di frequente ed è sempre associata a miracoli o a eventi soprannaturali.

Lost – I misteri

Il 22 settembre 2004 il volo Oceanic 815, a causa di un fenomeno atmosferico, è costretto a effettuare un atterraggio di emergenza lontano dalle isole Figi, molto al di fuori della propria rotta. L’aereo si spezza in tre parti: la serie segue le vicende dei sopravvissuti della sezione centrale, ai quali si aggiungono in seguito i sopravvissuti della sezione di coda.

Ciò che i sopravvissuti scoprono presto è che l’isola è tutto fuorché normale. Ci sono molti fenomeni insoliti (come la presenza di orsi polari) e assolutamente inspiegabili, dei veri e propri miracoli (Locke torna a camminare e diverse malattie mortali vengono guarite). 

Al contempo ci sono delle minacce tremende, in primis un tremendo mostro di fumo nero che appare di frequente uccidendo alcuni personaggi o in prossimità di luoghi speciali.

Oltre a ciò si somma l’interazione tra i vari personaggi, molti dei quali hanno dei segreti e non sono ciò che dicono di essere. Jack Shepard, (shepard = pastore), un chirurgo, diventa ben presto il leader dei sopravvissuti, ma è frequentemente ostacolato da Sawyer, un individuo poco raccomandabile o che si comporta come tale. Anche a causa della romance che si sviluppa tra i due e Kate, una ricercata dalla legge per avere eliminato il proprio patrigno.

Jack ha un’indole molto pragmatica, mentre Locke, un ex paraplegico guarito non appena giunto sull’isola, inizia a indagare sui misteri soprannaturali che avvengono sull’isola.

Tra i due si sviluppa un certo tipo di conflitto freddo dovuto ai loro diversi approcci: Jack è uno scienziato e si concentra sul salvare le vite umane, mentre Locke è più vicino allo spiritismo e vede i miracoli che avvengono

L’isola è abitata da una popolazione di “Altri”, che sono interessati alla partoriente Claire, dato che le loro donne sono sterili. Gli Altri eseguono alcuni rapimenti tra i sopravvissuti della sezione centrale e di coda. Apparentemente vivono in baracche miserevoli, ma questa in realtà sono stanziati in una idilliaca comunità dotata di ogni comfort.

Gli Altri sono guidati da Ben Linus, tuttavia sono presenti movimenti intestini come quello guidato da Juliet che vogliono spodestarlo, siccome lo ritengono una figura autoritaria e un manipolatore.

Nell’isola sono presenti alcune stazioni che studiano fenomeni soprannaturali. In particolare nella stazione Cigno si trova Desmond, che ha il compito di inserire periodicamente nel computer il codice 4 8 15 16 23 42 per evitare che accada un non precisato evento terribile.

Sono i numeri centrali dell’Equazione di Valenzetti, elaborata dallo studioso Enzo Valenzetti per predire l’estinzione dell’umanità. Al suo interno per qualche ragione vengono utilizzati cinque geroglifici.

I misteri di Lost e dell'isola

L’isola di lost

L’isola, l’ambientazione della serie, è il più grande mistero di Lost.

Si tratta di un vero e proprio “dio naturale” che compie fenomeni in larga parte inspiegabili, che  possono essere razionalizzati soltanto in parte mediante le informazioni concesse dalla narrazione della serie.

L’isola compie diversi miracoli: è in grado di spostarsi nello spazio e nel tempo. Coloro che sono malati vengono curati, come avviene per la paralisi di Locke e per il cancro di Rose.

Al suo interno è presente una stanza ghiacciata nella quale c’è un comando che permette di spostare nel tempo l’Isola. Inoltre si sentono dei sussurri che appaiono provenire dalle persone morte, da una sorta di limbo.

Di fronte all’isola principale ce ne è una più piccola chiamata Isola Idra, che ospita, appunto, la Stazione Idra. Una stazione di ricerca zoologica in mano agli Altri.

Il cuore dell’isola è un centro di energia elettromagnetica. L’isola, infatti, è avvolta da un campo elettromagnetico che ne altera le leggi della fisica. Sappiamo che nel sottosuolo si addensa l’energia fino a un livello che può diventare pericoloso.

Tale energia può permettere in certi casi alla coscienza delle persone di dislocarsi nel tempo, visitando il passato o il futuro.

Per questo Kelvin e poi Desmond devono inserire il codice nel computer prima che il timer raggiunga lo zero e avvenga la Scarica.

Se – come accade – ciò non viene rispettato, appaiono alcuni geroglifici e la forza elettromagnetica inizia a impazzire. I geroglifici possono essere tradotti come “Oltretomba” o “Aldilà”.

Quando il 27 novembre 2004, Locke decide di non inserire il codice e distrugge il computer, Desmond prova a servirsi del meccanismo di fail-safe, eliminando, infine, l’intero sistema elettromagnetico del Cigno. A seguito di ciò il cielo si colora di viola, la terra trema, e un enorme bagliore avvolge l’isola. Segno che è stato distrutto lo scudo elettromagnetico che difende l’isola dall’esterno.

Una scarica del genere probabilmente aveva abbattuto l’aereo dei protagonisti.

Sull’isola è presente uno ziggurat chiamato Il Tempio, circondato da un antico muro. Al suo interno c’è una sorgente che sembra avere poteri curativi. Sotto di esso si dipana una rete di gallerie

Sappiamo che era abitata in ere remote, essendo visibili i resti della statua della dea egiziana Tueret

L’Isola venne scoperta dall’azienda Dharma che, sovvenzionata dalla Hanso Foundation, decise di indagare sulle sue proprietà elettromagnetiche. 

Il progetto Dharma e gli Altri

Il Progetto Dharma venne avviato nel 1970 da Gerard e Karen DeGroot, come “un complesso di ricerca comunitario su larga scala, nel quale scienziati e liberi pensatori di tutto il mondo possano svolgere ricerche su meteorologia, psicologia, parapsicologia, zoologia, elettromagnetismo e utopismo sociale”. Il progetto puntava a modificare l’ambiente per agire su uno dei fattori dell’Equazione di Valenzetti e salvare la razza umana.

Ben presto gli stranieri entrarono in conflitto con i nativi.

Nel 1970 vennero installate sei, se non più, stazioni scientifiche (Cigno, Perla, Freccia, Caduceo, Fiamma, Orchidea, Idra, Specchio, Tempesta, Lampione), specializzate in diversi tipi di ricerche. In teoria il progetto dovrebbe essere stato interrotto nel 1987, ma molti indizi suggeriscono che non sia così: si sussurra che “il progetto Dharma sia fallito”.

Sull’isola era stanziata una antica popolazione, i Nemici, che alleandosi con Benjamin Linus e altri membri del Progetto Dharma, intorno al 1992 sterminarono gli stranieri con i gas tossici. Dopo La Purga ai Nemici si unirono membri rimanenti del Dharma e altri soggetti provenienti da fuori dell’isola, creando la comunità che conosciamo come gli Altri.

Uno dei membri dei Nemici era Richard Alpert. Giunse sull’Isola nel 1867 a bordo della nave Roccia Nera, che venne sospinta da una tempesta fino al Territorio Oscuro. L’armatore della nave era un certo Magnus Hanso. Notiamo che il Dharma venne finanziato da Alvar Hanso: chiese a Jacob di renderlo immortale, diventando così un tramite tra questi e gli umani.

Nel 1954 arrivano sull’Isola alcuni militari che dovevano testare una bomba H detta Jughead: vennero sterminati dagli Altri.

Nel 1988 giunse sull’isola un team di ricerca francese. Il Mostro catturò un uomo e lo portò in un buco sotto il tempio. I suoi compagni lo seguirono, a eccezione di Danielle Rousseau: ne conseguì qualcosa che li cambiarano, forse contrassero una malattia. Non è chiaro che malattia sia, ma sappiamo che alcuni personaggi credono alla sua esistenza. La Rousseau uccise i suoi compagni giustificandosi dicendo che fossero troppo malati.

Il mostro di fumo nero

Il Mostro di fumo nero appare in diversi momenti salienti della storia.

Il Mostro, sempre accompagnato da un rumore di ingranaggi, cattura o uccide diversi personaggi, per primo Locke (che pensa sia una specie di “test”), e Mr. Eko: il quale vede al suo interno eventi del suo passato.

Il Mostro probabilmente vive nel Tempio, dove decide chi uccidere e chi risparmiare. Secondo Danielle Rousseau il mostro è un sistema di difesa del Tempio.

Il Mostro di fumo nero possiede il potere di apparire con le sembianze di coloro che muoiono sull’isola (come Christian, Locke e Alex). Quando si trasforma in fumo può volare ma senza oltrepassare barriere di cenere e quelle ultrasoniche.

Sull’isola un tempo viveva Claudia con i figli Jacob e Samuel: una donna la uccise divenendo la Madre per costoro. 

Samuel, per vendicarsi, uccide la madre e porta il fratello nel cuore dell’isola, gettandolo nella grotta. Una volta entrato nella luce, ne esce quello che noi conosciamo come il Mostro del fumo nero, che da allora infesterà l’isola.
Jacob poi raccoglie i corpi dell’uomo e della donna e li depone in una caverna, dove verranno ritrovati dai protagonisti e ribattezzati Adamo ed Eva.

Nel corso dei secoli Jacob e L’Uomo in nero si scontrano, e portano persone sull’isola per scoprire la vera essenza della natura umana. L’uomo in nero intende andarsene dall’isola – presumibilmente per spargere caos e distruzione nel mondo –  ma vi viene trattenuto da Jacob. Infine, riesce a manipolare Ben per ovviare i suoi limiti e uccidere Jacob.
Jacob, tuttavia, era in attesa di essere raggiunto da una serie di candidati, tra i quali ci sono diversi protagonisti della serie, ciascuno contrassegnato dai famosi numeri già citati. L’Uomo in nero invece intende uccidere i candidati per poter lasciare l’isola.

Non vi svelo il finale dell’opera se non l’avete ancora vista!

Vi lascio comunque un chiarimento alle molte teorie che circolavano in rete sulla reale natura dell’isola.

I flash-sideways, le storie diverse da quelle note che venivano mostrate, erano scene provenienti da una sorta di limbo nel quale tutti i personaggi erano giunti dopo la morte. L’isola infatti era una tappa importante delle loro vite e ora che tutti, in momenti diversi, sono morti, hanno bisogno di riunirsi un’ultima volta, per procedere oltre verso la loro meta finale, che sia il Paradiso o qualcosa al suo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy