Nemesis vs Pyramid Head: il Death Match!

Nemesis vs Pyramid Head: il Death Match!

Nel mondo dei videogiochi horror, ci sono due franchise che non possono mai venire meno in fatto di menzioni onorevoli: Silent Hill e Resident Evil. Entrambi i franchise hanno lasciato un marchio indelebile nella storia dei videogiochi e hanno contribuito a plasmare la cultura horror moderna. Merito anche delle loro iconiche creazioni, terribili mostruosità che da decenni si sono ritagliati uno spazio di tutto rispetto tra le principali cause di coccoloni dei videogiocatori.

Leggi tutto: Nemesis vs Pyramid Head: il Death Match!

Oggi siamo qui per fare scontare due dei più iconici mostri di queste celeberrime saghe videoludiche: Pyramid Head di Silent Hill 2 contro Nemesis di Resident Evil 3.
Male contro male, orrore contro orrore: chiunque vinca, noi non ne usciremo bene!

Pyramid Head vs Nemesis: chi vincerebbe?

Pyramid Head è un personaggio della serie di videogiochi Silent Hill. È apparso per la prima volta in Silent Hill 2 e da allora è diventato uno dei personaggi più iconici e riconoscibili del franchise. 

Pyramid Head

Pyramid Head è noto per il suo aspetto caratteristico: indossa un grande casco triangolare che gli oscura il volto. Brandisce un grande coltello di dimensioni esagerate ed è spesso associato ai temi della colpa, della punizione e del tormento. In Silent Hill 2, Pyramid Head è la manifestazione dei desideri inconsci di punizione del protagonista James Sunderland per la morte della moglie. Nei film di Silent Hill, il simbolismo di Pyramid Head è cambiato, passando dal rappresentare il senso di colpa e la rabbia ad agire come una figura paterna contorta, sia per attuare la vendetta che per proteggere Alessa.

Pyramid Head possiede una serie di poteri e abilità, tra cui una forza elevata, un’elevata resistenza, la capacità di maneggiare la spada, l’immortalità, l’intelligenza e la capacità di evocare più Pyramid Heads. Oltre a queste abilità, Pyramid Head brandisce un letale Grande Coltello come arma principale. Nel gioco Dead by Daylight, i poteri di Pyramid Head includono i Riti del Giudizio, che infliggono Tormento ai sopravvissuti che attraversano un sentiero da lui creato, e la capacità di sferrare un attacco a distanza chiamato Punizione dei Dannati.

Pyramid Head è sicuramente molto forte fisicamente, lo vediamo sollevare un essere umano con una sola mano. Sebbene Pyramid Head si muova lentamente a causa della spada di dimensioni eccessive, è in grado di muoversi più velocemente senza di essa, soprattutto quando usa la lancia come arma. In termini di forza, non ci sono prove definitive di abilità sovrumane in Silent Hill 2, ma la sua capacità di brandire la spada massiccia e di indossare il copricapo di metallo suggerisce una forza considerevole.

Il livello di potenza e le abilità di Pyramid Head sono spesso discusse rispetto ad altri personaggi di franchise diversi, come Resident Evil. Sebbene possa avere difficoltà contro nemici più potenti come i Tyrant o Nemesis, potrebbe facilmente reggere il confronto con avversari meno temibili come gli zombie. 

In generale, la forza e il potere di Pyramid Head sono strettamente legati ai temi psicologici della colpa e della punizione, plasmato dal tumulto interiore di coloro che lo incontrano.

Nemesis in Resident Evil è un personaggio noto come Nemesis-T Type o Pursuer. È un antagonista primario in Resident Evil 3: Nemesis, più intelligente e capace di un normale Tyrant, che lo rende uno dei nemici più pericolosi del franchise. Nemesis è stato creato utilizzando uno speciale parassita derivato dal T-Virus, che ne ha potenziato l’intelligenza e reso superate le versioni precedenti. Nei film di Resident Evil, Nemesis era originariamente un umano di nome Matt Addison, infettato e trasformato in Nemesis.

Nemesis

Nemesis di Resident Evil è una formidabile bio-arma dotata di forza e capacità straordinarie. Possiede la forza di balzare a grandi altezze, di sfondare gli ostacoli e di trasportare oggetti pesanti con facilità. Inoltre, Nemesis subisce trasformazioni nel corso del gioco, diventando più grande, sviluppando artigli e appendici simili a tentacoli per migliorare le sue abilità di combattimento.

Nel remake del 2020 di Resident Evil 3, Nemesis appare in diverse forme, tra cui quella con cui brandisce un lanciafiamme. Inoltre, nel gioco, Nemesis muta dopo aver subito gravi danni, trasformandosi in un corpo più animalesco, quadrupede e con un’intelligenza ridotta, noto come “Tipo 2”.

In Dead by Daylight, possiede il potere del T-Virus, che include varie abilità e attacchi speciali. L’attacco principale è il Tentacle Strike, che contamina i sopravvissuti al momento dell’impatto e aumenta il tasso di mutazione del T-Virus.

Dunque, quale esito potrebbe avere uno scontro tra le due mostruosità?
I due franchise presentano un tipo di horror differente, che si riflette sui rispettivi rappresentanti: Silent Hill si basa sull’orrore psicologico, perciò le mostruosità sono concepite anzitutto per terrorizzare l’anima e la psiche dei personaggi; Resident Evil abbraccia l’aspetto più materiale del survival horror, quindi i mostri sono minacce anzitutto fisiche, abomini carnosi che corrono, mordono e dilaniano tutto ciò con cui vengono a contatto.

Di conseguenza Pyramid Head è un mostro concepito anzitutto per piegare la mente degli incauti avventori di Silent Hill, posto che ovviamente uno scontro fisico è tutto fuorché facile da vincere. Nemesis è concepito appositamente per essere migliore dei Tyrant base, per cui da lui ci si aspetta uno scontro fisico realmente impegnativo, specie considerando che può mutare ulteriormente per diventare più forte, aggressivo e virulento.

Nemesis possiede una forza sovrumana, e appare come una versione potenziata e più sofisticata del già tremendo “Mr.X”. Inoltre possiede un’intelligenza non scontata se consideriamo la media di questi esseri, rendendolo capace di agire con determinazione e accortezza per falciare la sua preda. Come se non bastasse è capace di utilizzare diverse armi compreso il lanciarazzi, che lo rendono micidiale anche negli scontri a distanza.

Certo, il Pyramid Head è appositamente concepito per terrorizzare la vittima con la sua apparenza grottesca. Ma lo stesso vale per il suo collega zombie. Tra denti spaventosi, occhi malvagi, massa carnosa in evidenza, senza contare le successive mutazioni più animalesche, costituisce un nemico eccezionalmente spaventoso anche per i canoni di gioco moderno. Nel remake di Resident Evil 3 si aggira per il mondo anziché apparire in posizioni prevedibili, quindi non avremo mai un attimo di calma.

Tuttavia, il parassita NE-T che ne anima le mutazioni può anche tradursi in una debolezza sfruttabile per batterlo. Non si tratta nemmeno di un avversario imbattibile nonostante le sue caratteristiche sovrumane siccome i giocatori, attraverso una strategia attenta e opportune contromosse possono riuscire a spedirlo al creatore.

In generale, il potere di Pyramid Head è rapportato al senso di colpa e all’odio per se stessi della sua vittima: più l’avversario è consapevole dei propri peccati, più testa di piramide sarà minaccioso ed efficace nel farlo soffrire.

Il potere di Pyramid Head è essenzialmente simbolico e psicologico, mentre Nemesis ha dalla sua una forza fisica stimabile come quella di una dozzina di Tyrant. Può potenzialmente fermare un treno in corsa senza subire molti danni, quindi è probabile che il coltellaccio di Pyramid Head gli lasci solo qualche superficiale cicatrice.

Probabilmente Nemesis, a dispetto della sua intelligenza, non possiede senso di colpa tale da permettere a Pyramid Head di annichilirlo: allo stesso modo, dubitiamo che il Virus-T che il gigante veicola possa avere qualche effetto sul mostro dalla testa angolare.

D’altronde, la minaccia di Raccoon City è programmata per colpire specifici obiettivi, i membri superstiti degli S.T.A.R.S., il che può limitare sensibilmente le sue possibilità di azione. Testa di piramide, al contrario, falcerà tutti coloro che si metteranno sul suo cammino.

Gli attacchi di Pyramid Head sono letali per i personaggi umani, ma il mostro è limitato dalla percezione dell’ambiente circostante, perciò non attaccherà chi è fuori dal suo raggio visivo. Questa limitazione può essere sfruttata dal Nemesis e dal suo fido lanciarazzi.

Tuttavia, come abbiamo detto, testa angolare è l’incarnazione dei peccati del suo oppositore, per cui non è affatto detto che un colpo a segno di esplosivo possa realmente porre fine alla sua esistenza.

Come abbiamo visto, si tratta di uno scontro tutto fuorché accertato negli esiti. Entrambi i contendenti daranno del filo da torcere all’altro prima di cadere a terra esanimi.

E qui entrate in gioco voi. Chi vincerebbe tra Nemesis e Pyramid Head?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy