News IA e SEO

IA e SEO. Un nuovo modo di posizionarsi su Google con il SEO copywriting

L’enciclopedia di Dune #1: Paul Atreides spiegato

L’enciclopedia di Dune #1: Paul Atreides spiegato

Ben ritrovati miei cari amici a un nuovo video de I miti del Tubo.
In questa collana di video speciali, che spero possa durare a lungo, esplorerò una saga letteraria che non ha nulla a che vedere con i consueti argomenti lovecraftiani, ma che a pieno titolo si è guadagnata un posto di rilievo nella narrativa fantascientifica mondiale: la saga di Dune di Frank Herbert, proseguita dal figlio Brian Herbert e da Kevin J. Anderson.

In questo e nei successivi video non parleremo tanto della trama dei libri, facilmente reperibile e nota anche ai neofiti, ma “metteremo ordine” nel gran numero di informazioni distribuite nella saga di Dune per spiegare ogni volta un unico soggetto dell’ambientazione in maniera completa ed esaustiva.

Ti invito a lasciare un commento e a iscriverti al canale per ricevere aggiornamenti: se credi, puoi sostenermi con una piccola donazione Paypal oppure con un acquisto dai link affiliati in descrizione.

In questo video parleremo del personaggio più iconico e importante della saga: Paul Atreides.

Paul Atreides – Film e libri nei quali compare

Nel film Dune di David Lynch è stato interpretato dall’attore Kyle MacLachlan, mentre nella miniserie per la tv “Dune – Il destino dell’universo” e nel suo sequel è stato impersonato da Alec Newman. Timothée Chalamet lo interpreterà nel prossimo film “Dune “di Denis Villeneuve.

Paul Atreides compare in:

  • “Dune”
  • “Il Messia di Dune” (come Imperatore Paul Muad’dib)
  • “I Figli di Dune” (come Predicatore Eretico)
  • “Dune: House Corrino” (come neonato)
  • “Paul of Dune” e “Winds of Dune” (come adolescente)
  • “Hunters of Dune” e “Sandsworm of Dune” (come Ghola)

Chi è Paul Atreides?

Paul è il giovane figlio del duca Leto Atreides e della sua concubina Jessica, una appartenente all’ordine esoterico delle Bene Gesserit. 

Come si scoprirà nel corso del primo libro Jessica, anche a sua insaputa, è la figlia segreta del barone Vladimir della casa Harkonnen, e tra le due dinastie è in corso una faida millenaria che ha portato all’esilio di questi ultimi sul pianeta Gedi Primo.
Le Bene Gesserit hanno programmato una serie di incroci secolari volti alla creazione di un Kwisatz Haderach, un Bene Gesserit maschio di enorme portata in grado di influenzare la storia dell’intero universo, in grado di accedere sia alla memoria genetica dei propri antenati maschili che femminili, dote inapplicabile alle Bene Gesserit donne.

Nel 10191AG, (Paul ha quindici anni), la casa Atreides riceve l’ordine dall’imperatore Shaddam IV di assumere il controllo del pianeta Arrakis, un arido pianeta estremamente inospitale che però è l’unico luogo dove nasce il Melange, o Spezia, la droga geriatrica che permette ai navigatori della gilda galattica di orientarsi nello spazio-tempo e il cui controllo costituisce una fonte di potere enorme.

Gli Atreides lasciano Caladan e giungono su Arrakis, gestito in precedenza in condizioni brutali dai precedenti feudatari, ovvero gli Harkonnen. Lì iniziano a tessere degli accordi con la popolazione del deserto, i Fremen, gli unici in grado di vivere nel deserto e a cavalcare i tremendi Vermi delle sabbie, che sono anche alla base della formazione del Melange.

La concessione è però un piano dell’imperatore per ridimensionare il potere feudale del cugino Duca Leto, che sta diventando troppo importante all’interno del Landstraadt, il concilio delle Grandi Case: egli fornisce al Barone Harkonnen varie legioni dei suoi feroci soldati Sardaukar camuffati per detronizzare il suo congiunto, anche se la sua intenzione è quella di lasciarlo in vita, cosa che non va molto a genio al grasso e avido barone.
Il Dottor Yueh, costretto con il ricatto dagli Harkonnen a tradire i suoi datori di lavoro Atreides, consegna Leto al Barone, e nel tentativo fallito di uccidere quest’ultimo con del gas velenoso entrambi perdono la vita, mentre l’Harkonnen rimane intatto.

Yueh però è riuscito però ad agevolare la fuga di Paul e di Jessica nel deserto: là il giovane duca apprende di essere egli stesso un Harkonnen da parte di madre e che ella ha in grembo sua sorella.

Nel deserto Paul e Jessica vengono accolti dai Fremen, suggestionati dalle profezie che le Bene Gesserit hanno diffuso sul pianeta: Paul inizia a comprendere il proprio potere di preveggenza e si consolida la sua fama come Muad’dib, il messia lungamente atteso dalla popolazione, che sta portando avanti un lunghissimo percorso di terraformazione del pianeta.

Nel 10193AG una lunga rivolta contro gli Harkonnen richiama sul pianeta nientemeno che la presenza dell’imperatore Shaddam IV: Paul e si suoi Fremen sconfiggono gli Harkonnen e il giovane Atreides costringe l’imperatore ad abdicare: sposa così sua figlia la principessa Irulan (anch’ella una Bene Gesserit) e diventa imperatore.

Egli è diventato il vero Kwisatz Haderach, l’essere supremo cercato dalle Bene Gesserit, giunto con una generazione di anticipo e ormai al di fuori del loro controllo.

Nei dodici anni successivi (nel libro “Il messia di Dune”) i Fremen consolidano il suo “percorso dorato” e spargono per l’universo la guerra santa in onore di Muad’dib, al prezzo di miliardi di vite: Paul si trova così in una situazione per cui non può in alcun modo scoraggiare questa carneficina ispirata dalle sue gesta, il cui scopo ultimo, secondo la sua visione del “sentiero dorato” porterà a un futuro di pace per l’umanità al costo di una serie interminabile di carneficine.

Le Bene Gesserit continuano a tramare con altri cospiratori tra cui i Bene Tieilax, che gli fanno pervenire un ghola – ovvero un clone – del suo amico Duncan Idaho, allo scopo di distrarlo dalle loro macchinazioni. Sua sorella Alia, nata già con la coscienza dei suoi antenati per merito della Spezia assorbita mentre era nel ventre della madre, diventa l’ispiratrice vivente del culto, e la sua concubina Chani scopre di aspettare da Paul finalmente l’erede atteso, che si riveleranno essere due gemelli.

In seguito all’utilizzo di armi atomiche illegali Paul perde la vista ma compensa con dei poteri sensoriali eccezionali.

Assiste quindi alla nascita dei figli Leto e Ghanima, che coincide con la morte della loro madre, l’amata concubina Chani: Paul infine se ne va a morire nel deserto come è usanza dei Fremen, per preservare la propria umanità e sottrarsi al sentiero dorato.

Paul Atreides spiegato
House Atreides (https://www.deviantart.com/silver-death01/art/House-Atreides-88027370) BY silver-death01 (https://www.deviantart.com/silver-death01)

Molti anni dopo (nel libro “I figli di Dune”) Paul riappare con la nuova identità del Predicatore, che incita le folle di Arrakis alla disobbedienza civile e a ostacolare il piano di rendere Arrakis un pianeta lussureggiante, che condurrebbe alla distruzione dell’habitat dei Vermi delle sabbie alla base della produzione della Spezia).
Nel 10219 AG assieme a suo figlio Leto costringe sua sorella, la reggente Alia che ormai è caduta vittima dell’influsso della coscienza di suo nonno, il barone Harkonnen, a suicidarsi: nel caos successivo Paul viene assassinato, non prima di avere rivelato la propria identità a sua madre Jessica, Gurney Halleck e pochissimi altri.

Paul fa altre apparizioni in diversi modi nei libri successivi. Nel prequel “Dune: House Corrino” è contemplata la nascita di Paul. Negli interquel “Paul of Dune” e “Winds of Dune” viene esplorata la sua giovinezza tra i primi due libri della saga. Nei sequel “Hunters of Dune” e “Sandsworm of Dune” proseguiti dopo la morte di Frank Herbert dal figlio Brian e Kevin J. Anderson compaiono due ghola di Paul, che finiscono per scontrarsi tra loro, assieme ad altre repliche dei personaggi principali della saga. Il primo clone, Paolo, finisce per degenerare in una estrema sete di potere, mentre il secondo infine risveglia i ricordi ancestrali del vero Paul assieme al suo amore immortale per Chani.

Per comprendere appieno la figura di Paul Atreides, dobbiamo necessariamente esaminarla sotto sei diversi punti di vista: come figlio di un Duca della Casa Atreides, come Mentat, come Kwisatz Haderach, come Muad’dib, come Imperatore  e come Predicatore eretico.

Paul Atreides e il Duca Leto

In qualità di figlio del Duca Leto Atreides Paul ha ricevuto un addestramento di levatura invidiabile in fatto di storia, economia, politica, sociologia e soprattutto a livello di addestramento militare e di combattimento. Mentre suo padre lo ha edotto all’arte della politica, i suoi insegnanti Duncan Idaho (riconosciuto come uno dei massimi combattenti della galassia) e Gurney Halleck lo hanno forgiato nella strategia militare e nel combattimento con le armi. Benché all’inizio della saga difetti di esperienza pratica dovuta a un’infanzia solitaria recupera nel corso della storia divenendo una figura saggia e tragica, schiacciata dai propri poteri e dalle proprie responsabilità.

Ha una forza di volontà tale che riesce a superare la difficile e dolorosa prova del Gom Jabbar impostagli da una Bene Gesserit. La sua preparazione fisica e mentale è tale che, alla fine di Dune, riesce a sconfiggere Feyd-Rautha Harkonnen, riconosciuto come un espertissimo combattente temprato nelle pericolose arene.

Paul è il risultato di una lunga serie di incroci genetici programmati dall’ordine delle Bene Gesserit per giungere al concepimento di un Kwisatz Haderach, un Bene Gesserit maschio. Jessica, una Bene Gesserit nata dall’accoppiamento del barone Harkonnen con una madre Bene Gesserit voluto da queste ultime, avrebbe dovuto dare alla luce una femmina affinché nella generazione successiva, dall’incrocio di quest’ultima con Feyd-Rautha Harkonnen, sarebbe nato il Kwisatz Haderach, che avrebbe coinciso anche con la fine della secolare faida tra le casate Atreides e Harkonnen.

Siccome il Duca Leto desiderava un figlio maschio, però, Jessica acconsentì ad averne uno al posto di una femmina: questo determinò l’arrivo della sua incarnazione con una generazione di anticipo, rendendolo imprevisto rispetto ai piani delle Bene Gesserit. Questo errore (chiamato “il crimine di Jessica”) ha una portata cruciale nello sconvolgere i piani delle Bene Gesserit e in generale della storia dell’intero universo.

Paul Atreides: un bene Gesserit maschio

Esaminiamo Paul nella sua veste di Bene Gesserit maschio.

Coloro che hanno un addestramento del genere sono in grado di controllare le proprie reazioni a un livello elevatissimo e di cogliere innumerevoli particolari nell’ambiente e nei soggetti che esaminano. Jessica, suo figlio Paul e il Dottor Yueh (la cui moglie era una Bene Gesserit) mostrano infatti una prontezza di comportamento invidiabile. Sono inoltre capaci di utilizzare le parole con un’attenta padronanza tale da spingere l’ascoltatore a determinate reazioni.

Le persone che agiscono secondo un addestramento Bene Gesserit non sono che in minima parte preda di emozioni umane e svolgono processi mentali dettati da ferrea logica e dalla analisi dei dati.
Il cosiddetto addestramento Prana/bindu infatti rende eccellenti le prestazioni fisiche e del sistema nervoso e conferisce un certo grado di controllo della propria biologia: nel duello finale di “Dune”, Paul viene viene ferito con una lama narcotizzata ma immediatamente neutralizza il sonnifero con la sola forza di volontà. 

Paul possiede delle eccelse capacità di osservazione, al punto che riesce a scoprire un Volto Danzante, un mutaforma indistinguibile, esaminandone gesti e dettagli minuscoli.

La Voce, Il potere del “pugno nel guanto delle Bene Gesserit” consente a Jessica e Paul di controllare ogni movimento di un soggetto attraverso la propria voce incisiva e misurata, e persino di condizionare i pensieri della vittima. Jessica avrebbe potuto in effetti controllare il Duca Leto per spingerlo a sposarla ma non lo fece in quanto ella gli era sinceramente affezionata.

Per funzionare l’utilizzatore deve “registrare la persona” ovvero deve conoscere “la chiave” del modo di parlare della vittima e fare sì che essa possa ascoltarla, per questo non è utilizzabile quando Jessica è resa muta o quando il bersaglio si tappa le orecchie; non è sufficiente nemmeno per controllare un gran numero di persone allo stesso tempo. Essa può essere utilizzata anche per far provare stati mentali e per suggerire decisioni inconsce che al soggetto sembrano essere prese in autonomia.

Paul Atreides: Kwisatz Haderach

Nella sua veste di Kwisatz Haderach, Paul possiede dei poteri che sono preclusi alle altre Bene Gesserit e persino agli altri Kwisatz Haderach potenziali, come il conte Fenring, che è una versione “abbozzata” della sua evoluzione.
Riesce a vedere sotto forma di “sogni ad occhi aperti” il dipanarsi delle linee del destino e prevedere le conseguenze delle scelte che adotterà, spostandosi da l’una a l’altra in base agli effetti che intende ottenere. Man mano che prende delle decisioni il flusso di strade percorribili cambia, anche perché talvolta prende delle scelte che non erano previste tra i percorsi dimostrando di poter avere una sorta di libero arbitrio.

Più precisamente il potere di Paul è detto “prescienza”: essa permette di vedere non soltanto eventi che accadono nel presente in altri luoghi, ma anche e soprattutto lo sviluppo di ogni linea temporale.

Gli unici limiti effettivi riguarda le circostanze della propria morte e la possibilità di prevedere la presenza di altri soggetti in possesso della prescienza, come i navigatori della Gilda Galattica oppure altri potenzialiKwisatz Haderach .

In “Il Messia di Dune” infatti i cospiratori contro l’imperatore Paul contano proprio sul fatto che Muad’dib e i navigatori annullino i propri poteri a vicenda riducendo di molto le capacità del Messia di prevedere gli intrighi ai suoi danni.

Quello che dobbiamo capire è che Paul è per certi versi padrone e per certi versi vittima di questo potere. Egli accede spontaneamente a un numero sterminato di eventi che possono verificarsi a partire dalle sue scelte, in modo tale che tutti i futuri possibili siano per certi versi già decisi e immodificabili. Tuttavia, egli può compiere delle azioni che non sono previste dai percorsi, aprendo la strada ad altre possibilità e di fatto creando delle linee del futuro non esistenti in precedenza.

Mentre prende coscienza del suo ruolo si trova di fronte alla certezza che i Fremen scateneranno sull’universo una sanguinosa Jihad sia che egli viva per guidarli, sia in suo onore nel caso che egli muoia, da cui la tremenda responsabilità di cui è portatore.

I poteri da Kwisatz Haderach sono condivisi da altri soggetti nella saga che assurgono allo stesso stadio, come Leto II e un successivo ghola di Duncan, tuttavia come possiamo vedere è l’eccezionale commistione di tante doti diverse a rendere Paul tanto straordinario.
Sia Paul che suo figlio Leto vedono il dipanarsi del Sentiero Dorato, lo sviluppo cosmico della razza umana influenzato dalla presenza o meno della Spezia, ma mentre Paul è frenato dalla propria coscienza morale e fa di tutto per ritardarlo il suo successore lo fa avviare realmente.
Questo è dovuto al fatto che in fin dei conti Paul è un Kwisatz Haderach  imperfetto nato con una generazione di anticipo, mentre suo figlio riveste pienamente il ruolo.

Paul Atreides: un Mentat

Oltre ad avere un addestramento Bene Gesserit, Paul è anche un Mentat, un individuo dalla mente così evoluta da rivaleggiare con quella delle intelligenze artificiali (in questa ambientazione proibite in seguito a una sanguinosa guerra nota come “jihad butleriana”).

Grazie anche agli insegnamenti del suo mentore Thufir Hawatt, Paul infatti possiede eccelse capacità analitiche che gli permettono di prendere decisioni sagge a partire dalle informazioni a sua disposizione: il suo principale limite è quello comune a tutti i Mentat, ovvero che se i dati a sua disposizione sono errati o incompleti rischia di giungere a conclusioni errate.

In molti casi infatti Paul non esprime concetti dettati dalle proprie emozioni ma “gelidamente” al solo fine di suscitare una reazione nell’interlocutore, come frutto dei propri calcoli e non decisioni nate dalla propria personalità.

In ogni caso, Paul può utilizzare congiuntamente sia le doti di preveggenza che le capacità analitiche da Mentat per diventare una sorta di calcolatore umano dal bassissimo rischio di errore, a patto che parta da delle informazioni corrette.

L’assunzione di Spezia gli conferisce anche i poteri tipici della sostanza, come gli occhi del tutto azzurri e la vita prolungata.

Paul Muad’dib

Dopo essere stato accolto dai Fremen assieme a sua madre in seguito all’omicidio del Duca Leto, Paul prende il nome di Paul Muad’dib (l’appellativo indica un piccolo topo del deserto che salta) e il nome informale di Usul. Negli anni trascorsi nel deserto approfondisce enormemente la conoscenza del pianeta e diventa un potente e temuto combattente, leader dei Fremen, che sono praticamente certi della sua levatura messianica (siccome molte delle sue azioni coincidono con quanto predetto dalla Missionaria Protectiva).

Imperatore Messia Paul Muad’dib

Ora esaminiamo la figura di Paul nella sua veste di Imperatore Messia Paul Muad’dib.

La Missionaria Protectiva per secoli ha seminato superstizioni nelle culture primitive per agevolare la venuta dei propri successori, un processo di “ingegneria religiosa” per manipolare le culture umane in linea con i propri scopi. 

I Fremen da secoli aspettavano il figlio di una Bene Gesserit, in effetti Paul si comporta in accordo ai gesti e alle parole che il messia avrebbe compiuto nelle loro aspettative, ad esempio conosce gli usi della popolazione prima che gli vengano insegnati. I Fremen sono estremamente suggestionati da questi gesti e con il passare degli anni la convinzione che Paul sia il Messia cresce a dismisura, anche contro la sua stessa volontà.

Paul Atreides kwisatz haderach
Paul Atreides (https://www.deviantart.com/ginn-m/art/Paul-Atreides-767878859) BY ginn-m (https://www.deviantart.com/ginn-m)

Nella veste di imperatore Paul viene ritenuto dai suoi seguaci un vero e proprio dio in forma umana.

La potenza del suo impero teocratico è immensa e terrificante: Paul calcola che nel corso della jihad 61 miliardi di esseri viventi abbiano perso la vita, che 90 pianeti siano stati sterilizzati, afferma che gli eccidi di soggetti come Hitler e Gengis Khan siano migliaia di volte inferiori a quelli commessi in suo nome. Sempre per sua bocca apprendiamo che la portata della guerra santa nata in suo nome è tale che, posto che cessasse seduta stante, servirebbero 100 generazioni per riportare l’universo alla situazione precedente.

Oltre ai poteri e alla risorse sopra esposte, nella sua figura di monarca egli può contare su validi consiglieri come Alia, Jessica, Chani e Stilgar il Fremen che li mette in condizione di prendere decisioni saggiamente supportate.

Il Predicatore Eretico di Dune

Come Predicatore eretico invece egli apertamente rinnega tutto ciò che il culto inacidito della sua precedente persona è diventato, e in particolare la guida spirituale di Alia, che – anche per via dell’influenza del nonno materno – si comporta come un’avida regnante intenzionata a calamitare tutto il potere religioso su di sé, anche a discapito dei bambini che sono i reali eredi di Paul.

Sul pianeta corre voce appunto che il Predicatore sia Paul ma egli volontariamente lascia proseguire l’incertezza fingendo di essere solo un cieco ispirato bisognoso di assistenza come chiunque altro nella sua posizione. In realtà, i suoi poteri sono talmente avanzati che anche privo della vista può essere guidato da visioni tanto estese che i suoi interlocutori non capiscono se sia davvero cieco o meno.
Con questo credo di avere riassunto tutto ciò che può interessarti sapere del personaggio.


Non dimenticare di lasciarmi un commento, sarò lieto di rispondere. Per altri approfondimenti sul mondo di Dune, ci vediamo al prossimo video!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Avventura GDR gratis Il Richiamo di Cthulhu: "Ombre su Yuggoth"

Dom Ott 20 , 2019
Cerchi un’avventura GDR completa e inedita free per Il richiamo di Cthulhu? Prova l'avventura free "Ombre su Cthulhu".
Avventura GDR gratis Il RIchiamo di Cthulhu

Chi è Ilario Gobbi?

Ilario Gobbi 2023

    I tuoi dati di contatto verranno utilizzati al solo scopo di fornire le informazioni richieste, senza alcuna finalità di marketing. Puoi chiederne la cancellazione o modifica contattando il sito tramite le apposite modalità previste.

    Esperienze lavorative e studi

    Il mio canale Telegram su SEO e Copywriting

    Canale SEO Telegram Ilario Gobbi

    La mia pagina Facebook ufficiale!

    Il mio canale Telegram su SEO e Copywriting

    Canale SEO Telegram Ilario Gobbi

    Le mie news su Twitter

    My Agile Privacy
    Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
    Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy