News IA e SEO

IA e SEO. Un nuovo modo di posizionarsi su Google con il SEO copywriting

La storia di Akuma e Gouken di Street Fighter

La storia di Akuma e Gouken di Street Fighter

Oggi torniamo a parlare della serie di videogame di Street Fighter e di due dei suoi personaggi iconici: il potente e tremendo Akuma e suo fratello Gouken, il maestro di Ryu e Ken, che abbiamo esplorato nel precedente video.

In questo video terrò conto soltanto delle informazioni canoniche dei giochi, escludendo altri media e crossover.

Aspetto e personalità

Gouki (“grande demone”), chiamato Akuma fuori dal Giappone, è uno dei principali avversari della serie di videogame Street Fighter. Si tratta di un potente guerriero che persegue maniacalmente la ricerca della perfezione nel combattimento, nonché il fratello più giovane di Gouken, il maestro di arti marziali di Ryu e Ken.

La sua creazione avvenne in reazione alla popolare credenza di allora che vedeva presente in Street Fighter un boss segreto chiamato Sheng Long al quale Ryu faceva riferimento.

Akuma è un uomo enorme e muscoloso dalla pelle scura e i capelli rossi (in Street Fighter V sono resi così sciolti da sembrare una criniera).

Indossa un karateji il cui kanji significa “paradiso” (in Street Fighter V è sostituito da uno che riporta “persona divina”) e un grande rosario (keikogi) attorno al collo.

Akuma è un guerriero glaciale e spietato che punta a padroneggiare pienamente l’istinto omicida dell’hado: rispetto ad altri cattivi comunque ha un codice d’onore da seguire, come il fatto di uccidere i nemici in combattimento e di non accanirsi contro quelli non in grado di combattere.

Gouken è un uomo altrettanto corpulento ma visivamente più anziano, porta capelli bianchi (neri da giovane) e una lunga barba dello stesso colore che gli danno un’aria di saggezza e compostezza. Il kanji nella sua divisa rappresenta il concetto di “vuoto”.

Nella serie di videogiochi sono presenti anche delle versioni aggiuntive di Akuma: Shin Akuma (che è una versione che non ha del tutto perso la sua umanità), Oni (quando diventa tutt’uno con il Satsui no hado) e Cyber-Akuma o Mech-Gouki (una versione resa cyborg da Apocalisse nei giochi Marvel vs Capcom).

Gameplay

Akuma padroneggia una forma aggressiva di Shotokan, che punta a dominare l’opponente e a prevenire gli attacchi.

Akuma - La Storia

Avendo abbracciato il Satsui no hado offre una serie di mosse particolari quali l’Ashura Senku (che gli consente di teletrasportarsi per riposizionarsi), il Gohadoken (una versione potenziata dall’hadoken) e il Goshoryuken (una versione potenziata dello shoryuken).

Gouken, grazie alla sua esperienza, riesce a padroneggiare il principio del Satsui no Hado e del Potere del nulla sviluppando uno stile di combattimento più orientato sull’autodifesa che sull’intento violento. Il suo stile di combattimento applica il principio del katsujinken (“il pugno che da la vita”) finalizzato sull’interpretare l’avversario per contrastarne le mosse, e nel rendere con gli attacchi a distanza.

Storia

Akuma e suo fratello Gouken erano allievi di Goutetsu, il quale insegnava l’Ansatsuken, un’arte marziale praticata con lo scopo di uccidere l’avversario, risalente al Giappone feudale.

Nacque però una disputa sul significato omicida delle loro arti marziali Ansatsuken, che portò Gouken a separarsi per dedicarsi a un proprio dojo, nel quale avrebbe sviluppato tecniche prive dell’applicazione omicida.

Per apprendere lo Shun Goku Satsu, Akuma abbracciò il principio del Satsui no hado (“fonte dell’intento omicida”) al costo della propria umanità, sviluppando un’ambizione per i combattimenti all’ultimo sangue.

Per provare la propria superiorità, Akuma tornò dall’isola nella quale si era ritirato e sfidò Goutetsu, uccidendolo. Gouken trovò il corpo del loro maestro privo di vita, e Akuma se ne andò, indossando la collana del suo maestro.

Tempo dopo la morte di Goutetsu, Gouken prende sotto la propria ala un giovane orfano, Ryu, e in seguito Ken Masters, il figlio di un suo ricco amico americano che aveva bisogno di apprendere un po’ di disciplina.

Anni dopo – quando Ryu e Ken erano molto giovani – Akuma tornò per sfidare Gouken: questi riuscì a batterlo senza ricorrere all l’intento omicida ma decise di risparmiarlo, guadagnandosi così propositi di vendetta.

In seguito Gouken cacciò dal suo dojo Dan, che intendeva servirsi delle loro tecniche per vendicare suo padre, ucciso da Sagat.

A un certo punto M.Bison fa visita a Gouken per valutare la portata dell’Ansatsuken: il maestro lo affronta senza dare fondo al suo autentico potere, al che il dittatore esprime il desiderio che i suoi pupilli siano meno restii nello sfruttare tale potere.

Un paio d’anni dopo Akuma ritorna e uccide suo fratello con lo Shun Goku Satsu. Ken assiste e cerca di fermarlo, inutilmente.

Gouken vs Akuma - Storia

Ai tempi del Primo Torneo Mondiale, Akuma appare come personaggio segreto attraverso combattimenti casuali; condivide il moveset con Ryu e Ken.

Akuma inizia a viaggiare per il mondo in cerca di degni sfidanti. Affronta anche il vecchio Gen, che incredibilmente sopravvive allo Shun Goku Satsu annullando la propria anima prima di ricevere il colpo letale.
Tenete a mente questo particolare, ci torneremo dopo.

Akuma potrebbe ucciderlo, ma si accorge che Gen è malato, perciò lo risparmia, con disappunto di questo.

Nel frattempo punta a Ryu, sospettando che in lui vi sia l’hado oscuro tale da renderlo uno sfidante alla sua altezza, e lo affronta nell’isola Gokuentou.

Il combattimento è più un test dal punto di vista di Akuma, che lo chiude distruggendo l’isola con un solo colpo, esortando Ryu a cercarlo quando avrà sbloccato il Satsui No Hado.

Si ritira quindi nella caverna Kiga in attesa del giorno in cui Ryu lo affronterà di nuovo.

A un certo punto uccide un praticante di Muay Thai in procinto di sfidare Adon, il quale si mette in testa di misurarsi con Akuma. Questi lo sconfigge ma lo risparmia, giudicandolo indegno.

In seguito si scontra con Guy, e il combattimento termina quando i due si rendono conto di avere lo stesso avversario in comune: M.Bison. Akuma affronta il dittatore della Shadaloo, che disprezza in quanto non fa affidamento ai suoi soli pugni ma anche sull Psycho Drive; infine lo termina con il dolorosissimo attacco Ragin Demon. 

Nel suo finale sfida di nuovo Gen, mentre Ryu rifiuta il Satsui No hado, siccome ritiene che un lottatore non debba cedere all’impulso maligno.

Akuma non partecipa ufficialmente al secondo Torneo Mondiale ma controlla la situazione. Si pensa che in questo frangente affronti M.Bison.

Nel suo finale ora non più canonico, appare a sorpresa e fa fuori Bison con lo Shun Goku Satsu, per poi sfidare il secondo finalista.

Durante il terzo torneo mondiale Akuma trova tra gli sfidanti Gill, il capo della setta degli “Illuminati”. Dopo avere eseguito la sua mossa finale, Akuma è convinto di aver ucciso l’avversario e se ne va, ignaro che Gill invece era resuscitato.

In “Street Fighter IV”, prima dell’inizio del Terzo Torneo Mondiale, Akuma si scontra con Ryu ma nel combattimento interviene anche Ken.

Quando sente che Ryu ha sbloccato di nuovo l’hado oscuro lo rintraccia, per scoprire che viene accudito da Gouken. Questi infatti – come Gen – ha utilizzato il Potere nel Nulla che permette di cancellare la propria anima sopprimendone le emozioni, impedendo che venisse annientata dallo Shun Goku Satsu: quindi non era morto davvero ma era entrato in coma, fuggendo poi dalla sua stessa tomba.

Akuma e Gouken combattono, e la posta in palio è Ryu, il quale viene salvato da Gouken.

Dopo la sconfitta di Seth, Gouken rintraccia Ryu e gli sigilla il dark hado che minacciava la sua anima. Infine Gouken lascia i suoi allievi, sostenendo che ormai sono cresciuti e non hanno più bisogno di lui.

In “Street Fighter V” Akuma affronta e apparentemente uccide Gen una volta per tutte. Necalli – un antico guerriero che si nutre delle anime dei combattenti più forti – cerca di divorarlo, ma Akuma fugge dal suo stomaco servendosi del Mudo Tensho.

Gouken invece viene visto allenare Ryu nel controllo del dark hado e poi quando Rashid compare per sfidare in allenamento Ryu.

In “Street Fighter III: 3rd Strike” si scontra con Oro, un longevo esperto di arti marziali, ma nessuno dei due prevale l’altro, siccome lo scontro si concluderebbe soltanto con la morte di uno dei due.

Animazione e live action

Akuma compare come cameo in “Street Fighter II:The animated movie” (lo si vede appoggiato a un albero) e fa svariate apparizioni cameo nella serie animata “Street Fighter II: V” (lo si vede in genere sullo sfondo).

Sempre in “Street Fighter:The movie” Gouken non si vede ma si ode la sua voce ispirare Ryu.

In “Street Fighter IV: The ties that bind” si sente la voce di Akuma dire a Ryu “Per quanto ancora intendi resistere al satsui no hado?” al che lui risponde “Fino al mio ultimo respiro.” In un cameo flashback viene mostrato Gouken.

Nel film animato “Street Fighter: Generations” viene riproposta la gioventù di Gouken e Gouki nel dojo di maestro Goutetsu, con i quali vive anche Sayaka, la figlia di Goutetsu (la quale viene fatto capire sia incinta di Gouki).

Ai tempi nostri Ryu combatte contro Gouki, e lo scontro termina con quest’ultimo che si allontana, temporaneamente tornato di aspetto umano per gli attacchi di Ryu: viene fatto intendere che Akuma sia il padre biologico di Ryu (ma il film è non canonico).

Nel film animato”Street Fighter Alpha: The Animation” Ryu giunge in un’isola piena di statue di legno per confrontarsi con Akuma sull’influenza del satsui no hado. Il film finisce con i due che iniziano a combattere, con Ryu che vuole dimostrare di non essere come lui. In un flashback fa un’apparizione cameo Gouken.

Akuma compare come cameo nel film fan made “Street Fighter: Legacy”.

Nella serie TV “Street Fighter: Assassin’s Fist” si esplora il legame tra Gouken e Gouki ai tempi in cui frequentavano il dojo di Maestro Goutetsu, seguendo in maniera abbastanza fedele al canone la discesa di Gouki nell’hado oscuro diventando un diavolo (“akuma”) e all’uccisione di Goutetsu.

Nella serie animata “Street Fighter” Akuma viene rappresentato come un combattente che assorbe il ki dei nemici che sconfigge. In un episodio Guile e Bison sono costretti ad allearsi per impedire che questi li faccia secchi. In un altro episodio Akuma ruba il ki di suo fratello Gouken e quello di un malmesso Ryu. Tocca a Ken sconfiggerlo per rilasciare l’energia rubata.

E con questo è tutto. Lanciami un hadoken, e noi ci vediamo al prossimo video!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Lord Dunsany e gli Dei di Pegana spiegati

Sab Ago 14 , 2021
Lord Dunsany è stato uno dei più importanti scrittori fantasy del Novecento. Scopriamo la sua storia e la sua opera "Gli Dei di Pegana".

Chi è Ilario Gobbi?

Ilario Gobbi 2023

    I tuoi dati di contatto verranno utilizzati al solo scopo di fornire le informazioni richieste, senza alcuna finalità di marketing. Puoi chiederne la cancellazione o modifica contattando il sito tramite le apposite modalità previste.

    Esperienze lavorative e studi

    Il mio canale Telegram su SEO e Copywriting

    Canale SEO Telegram Ilario Gobbi

    La mia pagina Facebook ufficiale!

    Il mio canale Telegram su SEO e Copywriting

    Canale SEO Telegram Ilario Gobbi

    Le mie news su Twitter

    My Agile Privacy
    Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
    Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy